SEO guida al posizionamento 1/5: come posizionarsi nel web

attenzione: Questa guida è stata scritta parecchi anni fa, ed ora è un po' obsoleta. Se ti va di approfondire i temi di posizionamento nei motori di ricerca, marketing e promozione web, ti consiglio di visitare il mio nuovo sito posizionamentomotoridiricerca.com.



Se hai già creato un sito internet, devi pensare al posizionamento. Questa guida al posizionamento, divisa in 5 capitoli, ti permetterà di sapere quali sono le tecniche SEO (Search Engine Optimization) che devi adottare per rendere i tuoi contenuti visibili nei motori di ricerca. È importante che tu sappia che la maggior parte degli utenti, una volta effettuata una ricerca, visita le prime 2-3 pagine dei risultati. Se il tuo sito non compare tra queste è assai improbabile che venga visitato. Ora voglio spiegarti quali sono gli elementi da tenere in considerazione per posizionarsi nel web.

Di seguito tutti i dettagli

SEO guida al posizionamento:

  1. come posizionarsi nel web
  2. meta tag description e keyword
  3. titoli e semantica
  4. link juice e backlink
  5. posizionamento sui motori di ricerca e segnalazione, ping e directory
  6. Aumentare Visite Sito Web.

Parti dal presupposto che devi scrivere contenuti utili e di valore. Dai a chi legge tutto quello che non daresti mai gratuitamente: conoscenze, esperienze e informazioni davvero utili. Questa è la tua base di partenza. Una volta che hai costruito questa, vediamo cosa devi tenere in considerazione.

Google e gli altri motori di ricerca non premiano un sito posizionandolo nei primi risultati perché questo è "più bello" degli altri. Lo premiano perché è più coerente. La posizione di una pagina nei risultati del posizionamento, rispetto alla sua ricerca, dipende quindi dalla coerenza.

Per determinare la coerenza di una pagina, e quindi per portarti un buon posizionamento, i motori di ricerca reputano principalmente molto importanti questi elementi SEO:

  • meta tag description;
  • meta tag title;
  • il titolo della pagina;
  • il primo paragafo della pagina;
  • semantica e testo nella pagina;
  • i link in ingresso a questa pagina;


Meta Tag Description

Per far sì che il motore comprenda i contenuti del tuo sito, devi innanzitutto lavorare sui meta tag. Questi devono essere differenti per ogni pagina e devi avere cura di uno in particolare: il meta tag description. Ecco un esempio del meta tag description di questo sito:

< meta name="description" content="Guida al posizionamento,
divisa in capitoli, ti permette di sapere le tecniche SEO
che devi adottare per rendere i tuoi contenuti visibili nei motori
di ricerca" />


Questo è il meta tag description per la home page. Ogni pagina deve avere il suo meta tag description specifico. Immagina di dover fare un riassunto del contenuto della pagina: questo è in buona sostanza ciò che va scritto dentro il meta tag description.

Esiste anche il meta tag keywords, che suggerisce quali parole chiave sono trattate in questa pagina. Ecco un esempio:

< meta name="keywords" content="seo, posizionamento, motori di ricerca" />


C'è da dire che questo meta tag non viene più preso in considerazione da Google, tuttavia gli altri motori di ricerca come Yahoo e Bing ne fanno ancora uso per il posizionamento.

Nela seconda parte della guida parlo approfonditamente di questi meta tag.

Di seguito tutti i dettagli:



Meta Tag Title

Questo è uno dei meta tag più importanti di ogni tua pagina. Il titolo deve essere breve ed esaustivo. Scrivilo in modo che si capisca subito di cosa parla il tuo articolo o la tua pagina.

Lo stesso titolo che compare in questo meta tag deve essere presente anche nei tag H1 o H2 del tuo sito, in rispetto alla semantica.

Questo è l'argomento della terza parte di questa guida al posizionamento.


Il primo paragrafo della pagina

Il primo paragrafo è importante sia dal punto di vista del posizionamento SEO sia dal punto di vista dell'utente.

Devi riuscire ad introdurre i contenuti della pagina già dal primo paragrafo: una panoramica dei tuoi contenuti deve essere subito comprensibile. Nel primo paragrafo riproponi le parole chiave che vuoi promuovere sui motori di ricerca, senza esagerare.

Ricorda che se è comprensibile per l'utente, lo sarà anche per il motore di ricerca.

Questo è l'argomento della terza parte di questa guida SEO: titoli e semantica.


La semantica della pagina

La semantica è un altro fattore determinante nel posizionamento sui motori di ricerca. Oltre a dare maggiore leggibilità al testo, facilita il motore di ricerca comprendere i contenuti.

Dovrai utilizzare i tag H1, H2, i paragrafi e le liste con coerenza.

Il tag H1 dovrebbe essere uno solo per ogni pagina e deve contenere l'argomento principale del sito o il titolo della pagina, scritto in maniera chiara e visibile. H2 sarà il sottotitolo, p sarà il paragrafo e così via.

L'uso coerente di questi tag prende il nome di semantica ed è l'argomento della terza parte di questa guida: titoli e semantica.


Link in ingresso e link interni

I link in ingresso sono fondamentali per il posizionamento.

Immagina che i link di altri siti che puntano al tuo siano una sorta di raccomandazione. Se altre persone citano il tuo sito o la tua pagina, questa acquisirà valore di fronte ai motori di ricerca.

Esistono diversi metri e misure: alcuni link sono più importanti di altri. Sostanzialmente posso dirti che vi sono due fattori importanti che vengono considerati dai motori di ricerca nell'analisi dei link esterni: l'anchor text, ossia il testo, presente nel link e la tipologia di informazioni trattate nella pagina dalla quale proviene tale link.

Parlerò approfonditamente di questi backlink nella parte 4 di questa guida SEO: link juice e backlink.

Allo stesso modo anche il modo in cui organizzi i link interni del tuo sito, come ad esempio i menu e i collegamenti interni tra articoli, serve a rafforzare determinate parole chiave all'interno dei risultati dei motori di ricerca.

Una volta che hai preparato correttamente i contenuti del tuo sito, puoi soffermarti su alcuni strumenti utili ai motori di ricerca: tali strumenti permettono di segnalare ai motori che hai aggiornato il tuo sito, che hai scritto un nuovo articolo e nel contempo possono portarti altre visite.

Nella quinta parte di questa guida SEO per il posizionamento andrò poprio a trattare questi argomenti.


Tags: , , ,

9 Commenti

Agustin
11.06.09

Veramente e fatto bene una guida semplice e veloce efficace

Comlimenti

natale
11.06.09

Molto utile e mi rendo conto che nella vita si può sempre migliorare.

Complimenti e grazie.

Solgemediam
11.06.09

Devo fare solo i complimenti, determinate cose che non sapevo, ora grazie a questo sito, le conosco.
Ciao

Paolo Biserni
11.06.09

Complimenti, molto bravo e spiegato in maniera semplice.

Giovanni
11.06.09

ottimi consigli, seguirò alla lettera

Sauro
11.06.09

Grazie dei consigli. Davvero molto utili.

Shika93
11.06.09

Sarebbe utile anche una guida per come creare una pagina 404 così da eliminare gli errori causati dai link obsoleti, scaduti o inesistenti, su Google

Ste
11.06.09

Salve tutti!!!!!!!
Io ho un problema grosso, non so come inserire il mio sito su google o altri motori di ricerca.
Ho letto di tutto ma bohhh………….. e come se fosse arabo
Mi Date un aiutino? Grazie

Nicola
11.06.09

Grazie, veramente utili ed interessanti

Lasciami un tuo commento

* Nome, Email e Commento sono richiesti


Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all’interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK